Cos’è un bonifico bancario?

Cos’è un bonifico bancario: informazioni e novità

Spesso ci sarà capitato di chiederci: ma alla fine, cos’è un bonifico bancario? Bene, la risposta è semplice, è quell’operazione bancaria di pagamento elettronico che ci consente di trasferire soldi da un conto corrente di una persona fisica o giuridica, chiamata ordinante, ad una seconda persona fisica o giuridica chiamata beneficiario.

Tale operazione è riconosciuta in tutto il mondo, può essere quindi effettuato con tempistiche e costi diversi, presso una persona a noi molto distante. A differenza dei pagamenti con carta di credito può essere utilizzato anche tra privati, perchè non necessita di strumenti particolari, se non per l’appunto un conto corrente (serve infatti che almeno il beneficiario disponga di un conto corrente).

Un bonifico bancario può essere effettuato verso conti correnti di banche nazionali o internazionali e l’operazione è generalmente gratuita se effettuata online, mentre ha un costo a carico dell’ordinante che può variare a seconda se si ha un conto corrente da cui effettuare il bonifico bancario, oppure se la banca dalla quale si effettua il bonifico è lo stesso istituto di credito di chi lo riceve. Inoltre può variare anche dalla tempistica, un bonifico ordinario avrà in genere costi molto ridotti rispetto ad un bonifico urgente, che rientra nella disponibilità del conto beneficiario nell’arco di qualche ora. i costi possono in genere variare comunque da 1€ a 10€, a seconda dei parametri seguenti:

  • tipologia di bonifico: per cassa o con addebito in conto;
  • tempistica del bonifico: ordinario o urgente;
  • dalla valuta utilizzata;
  • dalla tipologia di bonifico: in area SEPA o internazionale
  • dal canale di conferimento: allo sportello o per via telematica (online o tramite smartphone).

Quindi cos’è un bonifico bancario? Possiamo dire che è lo strumento di pagamento più diffuso al mondo, in virtù dei numerosi vantaggi elencati:

  • l’invio può essere effettuato da tutti, anche da coloro che non hanno un conto corrente bancario; è importante solo che sia il beneficiario ad avere un conto corrente su cui ricevere la somma dovuta;
  • può essere utilizzato per pagamenti a distanza, sia in ambito nazionale che internazionale, cambieranno solo le tempistiche con la quale si riceveranno gli importi e le commissioni di invio;
  • può essere inviato da casa via internet, o in mobilità via smartphone, o anche ancora recandosi allo sportello;
  • si possono trasferire importi di qualsiasi tipo, senza limiti di sorta;
  • è tracciabile, anche a distanza di tempo sarà quindi possibile risalire ad un pagamento effettuato o ricevuto.