Bonifico Bancario Online

Bonifico bancario online

Grazie agli strumenti telematici oggi a nostra disposizione, è molto semplice, comodo e veloce oggigiorno poter inviare un bonifico bancario online direttamente dal proprio computer di casa o dal proprio smartphone. Inoltre quasi la totalità delle banchè consentono di eseguire un bonifico online a costo zero (ad esempio http://www.contocorrentearancio.it) oppure a costi ridotti rispetto ad un normale bonifico effettauto allo sportello.

Ovviamente prima di effettuare un bonifico bancario online devi avere attivato l’home banking presso la tua banca. L’home banking è quel servizio che la banca ti offre per permetterti di visualizzare il saldo, l’estratto conto, i movimenti e di operare sul tuo conto direttamente online, senza doverti recare in banca e fare noiose file. Se hai gia attivo l’home banking devi inoltre assicurarti che la tua banca ti abbia fornito la chiavetta o la tessera che genera il codice del Token, che è quel codice univoco che oltre ai tuoi dati di accesso e alla tua password dispositiva, ti permette di effettuare le operazioni quali i bonifici online, oppure il pagamento di bollettini postali, f24, MAV eccetera.

Il dispositivo che viene fornito è generalmente una sorta di chiavetta che genera una password differente ogni 60 secondi per evitare le frodi online. Anche se sempre più di frequente viene fornita una tessera, delle dimensioni di una carta di credito, che ha prestampati una serie di codici che vengono richiesti casualmente dalla banca nel momento in cui si conferma l’invio di un bonifico bancario.
Una volta sicuri di avere tutto l’occorrente (quindi home banking abilitato e chiavetta o tessera con i codici token), si accede al sito della banca, inserendo username e password. Una volta effettuato l’accesso al proprio pannello bisogna cliccare sulla voce “Bonifici” del menù, scegliendo “Bonifico Italia” (se si tratta di un bonifico nazionale). A questo punto si aprirà un form nel quale sarà necessario indicare:

  • Nome e Cognome del beneficiario;
  • IBAN;
  • importo da bonificare;
  • causale del pagamento.

Ogni altra informazione richiesta è facoltativa e non necessaria. Fatto l’inserimento non ci resta che confermare e/o inviare la disposizione di pagamento, inserendo il codice token richiesto alcune volte affiancato da una password cosidetta dispositiva, che la banca ci avrà fornito.